Perdita della vista: cause e sintomi

La perdita improvvisa della vista è un grave problema che non dovrebbe mai essere ignorato. Ecco alcune delle cause e dei sintomi più comuni.

Non ci sono dubbi, la vista è uno dei sensi su cui facciamo più affidamento. La perdita della vista è quindi un problema serio che sta cambiando profondamente la tua vita. Vuoi scoprire le cause e i sintomi di questo problema? Continua a leggere mentre spieghiamo tutto!

Affinché ci sia una diminuzione dell'acuità visiva, almeno uno dei mezzi coinvolti nella visione deve essere influenzato. In questo senso, la cecità parziale o totale si verifica quando c'è un problema con:

  • la cornea
  • la lente dell'occhio
  • la retina
  • il nervo ottico

Cause di perdita parziale della vista

Quando parliamo di cecità parziale, parliamo di quelle persone che, sebbene la loro acuità visiva sia notevolmente ridotta, possono comunque distinguere determinate forme, luci e ombre.

Pertanto, non vi è alcuna perdita totale di senso, ma gli individui non possono più fare affidamento sulla propria vista come fa la maggior parte delle persone.

A seconda della causa, questo tipo di cecità può essere cronica o acuta. Diamo un'occhiata alle cause più comuni di perdita parziale della vista.

Lesione corneale

Qualsiasi lesione causata alla superficie di un tessuto causerà una cicatrice e la cornea non fa eccezione. Questa cicatrice elimina la trasparenza della cornea, impedendo alla luce di entrare attraverso la retina. Ciò causa una significativa diminuzione dell'acuità visiva.

Le lesioni alla cornea possono essere dovute a una serie di motivi, da infezioni gravi a traumi diretti (link spagnolo). Qualsiasi stimolo che possa danneggiare le cellule della cornea a una profondità considerevole può causare cecità parziale.

Il campo visivo interessato dipende dalla posizione e dalle dimensioni della cicatrice. In questo senso, non esiste uno schema di presentazione specifico. Tuttavia, possono verificarsi i seguenti sintomi:

  • Visione offuscata: o un'area di visione nera o opaca.
  • Dolore: l'occhio colpito prude.
  • Occhi laceranti.
  • Punti rossi.
  • Sensazione grintosa: la sensazione di avere qualcosa negli occhi.

Cataratta

Un'altra delle cause più comuni di cecità parziale è la cataratta. Queste sono opacità della lente. Questa opacità impedisce alla luce di raggiungere correttamente la retina, causando una parziale perdita della vista.

Nella maggior parte dei casi, questo problema appare a causa della degenerazione della lente dell'occhio oa causa di una lesione in essa. Secondo diversi studi (Link spagnolo), la cataratta è la causa di 47,9% di cecità negli anziani.

Tra i principali sintomi riportati dalle persone con cataratta vi sono la visione offuscata, opaca o annebbiata, i colori sbiaditi e l'incapacità di vedere chiaramente di notte. Potrebbe anche essere una luce che appare molto luminosa o un alone intorno alla sorgente luminosa, nonché una visione doppia.

Problemi retinici

La retina è la parte dell'occhio responsabile della traduzione dei segnali luminosi inviati attraverso la lente dell'occhio in modo che il cervello possa elaborarli. Pertanto, qualsiasi lesione può causare naturalmente la perdita della vista.

Nella maggior parte dei casi, i capillari difettosi causano problemi alla retina. Questi capillari difettosi causano i seguenti problemi:

  • Retinopatia diabetica.
  • Ostruzione delle arterie o delle vene dell'occhio.
  • Una lacrima della retina.
  • Distacco della retina.
  • Retinopatia ipertensiva

Inoltre, esiste un altro tipo di lesione retinica non correlata alla presenza di liquidi. Un esempio di ciò è la degenerazione maculare (collegamento spagnolo), in cui il centro della retina inizia a deteriorarsi, causando una visione offuscata o un punto cieco nel campo visivo.

Infine, varie infezioni da funghi, parassiti o batteri possono anche danneggiare gravemente la retina. Questo è il caso della toxoplasmosi oculare, molto comune nelle persone immunosoppresse.

Problemi con il nervo ottico

Il nervo ottico è responsabile della trasmissione di tutte le informazioni al cervello ricevute dalla retina. È quindi anche una parte cruciale della capacità di vedere del nostro corpo. I problemi legati a questa struttura di solito coinvolgono una o più aree visive.

Nella maggior parte dei casi sono causati dal glaucoma. Questa è una malattia comune che causa un aumento della pressione intraoculare che colpisce il nervo. Di conseguenza, non è in grado di trasmettere correttamente i segnali, rendendo difficile la visione di qualcuno.

Tuttavia, esiste un'altra serie di condizioni che possono causare cecità parziale che colpisce il nervo ottico, come nel caso della neurite ottica (Link spagnolo) o infiammazione del nervo. Gli effetti indiretti dell'accidente vascolare cerebrale (CVA) o dei tumori influenzano anche la nostra visione nel sistema nervoso centrale.

È importante chiarire che i sintomi della lesione del nervo ottico possono variare a seconda della loro eziologia. Tuttavia, le persone di solito sperimentano i seguenti reclami:

  • rapida perdita della vista.
  • una saturazione rossastra in uno o più campi visivi.
  • visione doppia.
  • dolore all'occhio.

Cause di completa perdita della vista

Oltre ai problemi di cui sopra, le persone possono anche soffrire di cecità totale. Questo accade quando qualcuno non riesce più a distinguere tra luce e ombra. Le situazioni che possono causare la perdita totale della vista possono essere le stesse che causano la cecità parziale. Queste condizioni sono nella fase finale in quel momento.

Trauma o lesioni gravi

Quando il trauma è molto grave e colpisce l'intera cornea, una persona può sperimentare una perdita completa della vista. Una delle cause più comuni di questo tipo di lesione sono le ustioni chimiche.

Non solo le lesioni corneali possono influenzare l'acuità visiva. Una lesione alla testa o agli occhi può anche danneggiare il nervo ottico e la retina. Questa lesione può essere penetrante o contundente.

Distacco della retina

Abbiamo precedentemente menzionato il distacco parziale della retina come causa di cecità parziale. Tuttavia, se non trattato in tempo, il problema può peggiorare. Se c'è un distacco totale, interromperà completamente qualsiasi tipo di visione.

Nella maggior parte dei casi, questo problema si verifica a causa della presenza di liquido nella parte posteriore dell'occhio. Questo separa il tessuto dal bulbo oculare, interrompendo l'afflusso di sangue, che può causare ischemia e morte dei tessuti in quella zona.

Mentre il distacco di retina può essere inizialmente asintomatico e indolore, le persone possono anche manifestare i seguenti sintomi:

  • Aspetto di macchie negli occhi.
  • Improvvisamente luci che appaiono in tutti i campi visivi.
  • Vista sfocata.
  • Perdita improvvisa della visione periferica e successivamente della visione centrale.

Retinopatia diabetica proliferativa

La retinopatia diabetica è una delle complicanze del diabete mellito. Colpisce i capillari retinici che filtrano il fluido nella retina. Può anche bloccare i vasi sanguigni sani.

Nelle prime fasi della malattia può verificarsi cecità parziale. Tuttavia, se non viene fatto nulla per fermare la sua progressione, questa condizione finirà per causare la completa perdita della vista.

Questo perché nella fase finale vengono generati nuovi vasi sanguigni con pareti molto sottili per cercare di irrigare adeguatamente il tessuto. Questi nuovi capillari possono rompersi spontaneamente e causare sanguinamento retinico.

Endoftalmite

Una rara causa di perdita della vista è l'endoftalmite. Questa è un'infezione negli occhi e dovrebbe sempre essere considerata un'emergenza medica (Link spagnolo).

I microrganismi esterni possono entrare negli occhi durante o dopo un intervento chirurgico agli occhi o lesioni e causare questa infezione. Tuttavia, la causa può anche essere un'infezione settica interna che ha colpito l'occhio.

I sintomi nelle persone con endoftalmite includono un forte dolore agli occhi con arrossamento degli occhi e la comparsa di una secrezione gialla, bianca o purulenta nel bulbo oculare. Anche le palpebre si infiammano.

Occlusione vascolare

Tutti i vasi sanguigni del corpo sono soggetti a ostruzioni. Quando si verificano blocchi nei vasi sanguigni della retina o del nervo ottico, la persona sperimenta una perdita della vista indolore.

Se il vaso sanguigno interessato è l'arteria retinica centrale o l'arteria del nervo ottico, l'afflusso di sangue al tessuto è insufficiente. Ciò si tradurrà in una fornitura insufficiente di ossigeno, che può essere danneggiata in modo permanente.

D'altra parte, quando la vena retinica centrale è interessata (Link spagnolo), quindi il drenaggio del sangue sarà insufficiente. Ciò provoca un eccessivo accumulo di liquidi nel tessuto, che può portare alla cecità.

Quando dovresti vedere un medico per la perdita della vista?

La perdita della vista, in tutto o in parte, dovrebbe sempre essere considerata un'emergenza medica. In molti casi, può essere indolore e apparire temporaneo. Tuttavia, la quantità di dolore non indica quanto sia grave e quindi la perdita della vista non dovrebbe mai essere ignorata.

Ecco perché è essenziale consultare uno specialista il prima possibile. Lui o lei può quindi eseguire i test pertinenti e fare una diagnosi accurata. Per molte delle cause, c'è solo un breve periodo di tempo prima che il danno sia irreversibile.

È importante chiarire che se la perdita della vista non può essere invertita, è necessario un cambiamento dello stile di vita. Fortunatamente, ora ci sono molti modi in cui le persone ipovedenti possono ancora svolgere le loro attività quotidiane in modo indipendente.

Rispondi

it_ITItaliano